Segno zodiacale e salute

Una delle caratteristiche che ci descrivono ma a cui in pochi danno un gran valore è il segno zodiacale determinato dal momento di nascita. Tralasciando astrologi e oroscopi vari, che come ben si sa non sono basati su certezze scientifiche, il mese di nascita è davvero importante per la salute fisica e mentale dell’individuo. Secondo una delle ultime ricerche condotte dall’European College of CNP di Berlino, la stagione in cui si viene al mondo determina sia lo stato d’animo generale, che la possibilità di soffrire di alcune patologie mentali.

Chi nasce nei mesi caldi ad esempio, ha spesso un carattere abbastanza cangiante, con sbalzi d’umore che in qualche modo si ricollegano ad una certa metereopaticità. Questi comunque tendono ad essere generalmente positivi, rispetto quelli nati d’inverno o in autunno, i quali sono più inclini all’irritabilità o alla classica tristezza. Secondo la ricerca, la causa risiede nel fatto che il clima stagionale influenza i neurotrasmettitori monoaminici come la dopamina e la serotonina, classici regolatori dell’umore. Vien da se poi, che un diverso carattere ha una certa relazione con alcune patologie della mente. I nati in autunno sembrano infatti essere più inclini alla depressione, anche se non vi sono significative statistiche al riguardo e il discorso va ancora approfondito.

Dalla ricerca della Columbia University di New York, è stato inoltre riscontrato come il mese di nascita sia determinante anche nella formazione genetica dell’individuo, caratterizzandone la possibilità di soffrire di alcuni disturbi fisici. L’asma ad esempio è uno dei problemi più associati con il mese estivo di luglio o quelli che vanno tra il finir dell’estate e l’inizio dell’autunno, settembre e ottobre. Mentre i bambini nati a marzo, nel pieno della primavera, sembrerebbero essere quelli più a rischio di malattia cardiache. Generalmente, chi nasce nei mesi primaverili è un soggetto portato ad essere più sano nel corso della vita, mentre è stato riscontrato l’esatto contrario per i venuti al mondo nel mese di ottobre.

Analizzando più di 1,7 milioni di pazienti, la Columbia University ha ricollegato ben 55 malattie al periodo di nascita. Il segno zodiacale così, non sembra più essere semplicemente una caratteristica amata da chi adora relazionare il proprio essere alla posizione delle stelle, leggendone in questa alcuni segni premonitori per le proprie giornate ed esperienze. Finalmente si fa sempre più luce su come l’ambiente che ci circonda non sia solo un contesto da riempire, ma un fattore di relazione bidirezionale tra l’uomo, il corpo e la sua mente.

Articoli correlati