Qual è la differenza tra contagio e infezione?

Quando si parla di contagio? Il contagio avviene quando il microrganismo entra in contatto con l’ospite. Quando si parla di infezione? L’infezione avviene quando il microrganismo entra in contatto con l’ospite, vi penetra ed è in grado di replicarsi. Quindi la differenza tra contagio e infezione è la capacità o meno di replicare del microrganismo.

L’infezione può:

  • Generare le malattie infettive, ovvero patologie scaturite dalla presenza di tale microrganismo in fase replicativa.
  • Non generare malattie infettive ma formare simbiosi:
    • Parassitismo: quando la convivenza avviene a danno dell’ospite
    • Mutualismo: sia l’ospite che il microbo traggono reciproco vantaggio
    • Commensalismo: quando la convivenza avviene senza apportare danno all‘ospite (saprofiti)

Il corpo umano, nella sua superficie cutanea ed in quella di molte delle sue cavità che comunicano direttamente o indirettamente con l’esterno, rappresenta un eccellente habitat per molti microbi che vi colonizzano senza causare danno apprezzabile all’ospite ma recando spesso vantaggio. Ad esempio, la flora batterica intestinale è responsabile della produzione di vitamine.

Il ruolo della flora microbica residente è fondamentale per le difese dell’organismo, in particolare, nei confronti dei patogeni è:

  • in competizione per le sostanze nutrienti,
  • in competizione per i recettori sulle cellule: sia virus che batteri sono specie specifici e tessuto specifici. La “tessuto specificità” dipende dal fatto che tutti i virus e molti batteri, per penetrare all’interno di una cell (o tessuto), hanno bisogno di recettori. Spesso la flora batterica compete con tali recettori, inibendone il legame con i patogeni.

Inoltre, la flora microbica produce acidi grassi a catena corta o altri metaboliti tossici per molti germi e stimola una risposta immunitaria (in particolare macrofagica) con produzione di immunoglobuline (IgA) in modo da allertare il sistema immunitario in caso di infezione batterica.

Le vie di trasmissione di un microrganismo (batteri e virus) possono essere:

  • Attraverso la saliva o la respirazione (aereosol)
  • Trasmissione oro-fecale
  • Trasmissione venerea
  • Trasmissione tramite vettori (insetti)
  • Trasmissione attraverso reservoir (vertebrati)
  • Trasmissione vettore-reservoir (es. insetto che trasmette microrganismo a topo e lo trasmette a uomo)

Cosa succede quando assumiamo antibiotici? Quando un microrganismo determina infezione può essere necessaria la somministrazione di antibiotici. L’antibiotico, soprattutto quelli ad ampio spettro (es. ampicillina), attaccano sia i patogeni che la flora saprofitica depauperando il nostro organismo da questa potenziale difesa e favorendo la proliferazione dei potenziali patogeni resistenti agli antibiotici.

Articoli correlati