La Community italiana per le Scienze della Vita

Ortotteri

Gli ortotteri (più di 20 000 specie) sono un ordine di insetti di medio-grandi dimensioni (0,5-12 cm) e comprendono forme comuni come cavalletti e grilli. La loro caratteristica saliente è il III paio di zampe adattato al salto.

Morfologia generale

Sul capo è presente un apparato boccale masticatore, delle antenne filiformi, occhi ben sviluppati e generalmente 3 ocelli (a volte assenti). Le ali anteriori sono modificate in tegmine, mentre le ali del II paio sono più ampie e ben adattate al volo. Le zampe del III paio sono tipicamente adattate al salto e presentano non a caso femori notevolmente ingrossati. L’addome è composto da 11 uriti e presenta generalmente dei cerci.

Classificazione

Sottordine Ensifera

Gli ensiferi sono caratterizzati da un ovopositore allungato dalla forma varia e da antenne più lunghe del corpo. Gli organi uditivi sono localizzati sul I paio di tibie e le ali vengono utilizzate come organi stridulanti. La dieta è prettamente onnivora.

Famiglia Gryllidae

La famiglia dei grillidi comprende i comuni grilli (e.g. Gryllus campestris Acheta domesticus), caratterizzati generalmente da un ovopositore sottile e da un capo di larghezza paragonabile a quella del torace. Le tane vengono tipicamente scavate nel suolo ma esistono anche specie arboricole (e.g. Oecanthus pullecens).

Famiglia Gryllotalpidae

La famiglia dei grillotalpidi comprende i grillotalpa (e.g. Gryllotalpa gryllotalpa), ortotteri particolarmente adattati alla vita fossoria: il I paio di zampe è di tipo scavatorio, le antenne sono corte e l’ovopositore è assente. Le ali sono comunque presenti e possono anche garantire il volo.

Famiglia Tettigoniidae

I tettigonidi sono il gruppo di ensiferi più numeroso in termini di numero di specie. Comprende forme simili alla cavallette sebbene siano (ovviamente) più imparentate con grilli e grillotalpa. La livrea è spesso fortemente mimetica nei confronti della vegetazione.

Famiglia Rhaphidophoridae

I rafidoforidi sono un gruppo di ensiferi necrofagi e troglobii, ossia adattati ad ambienti cavernicoli. Le ali sono assenti e le zampe piuttosto allungate.

Sottordine Caelifera

I celiferi sono caratterizzati da un ovopositore corto a divaricatore e da antenne più corte del corpo. Gli organi uditivi sono posizionati sul I urite, mentre gli organi stridulanti sul III femore e sull’ala. La dieta è prevalentemente fitofaga.

Famiglia Acrididae

Gli acrididi sono il gruppo più numeroso di ortotteri in termini di numero di specie e comprende le cavallette propriamente dette e le locuste (e.g. Locusta migratoria e Schistocerca gregaria). La livrea è generalmente mimetica nei confronti della vegetazione, ma il II paio di ali può talvolta possedere delle colorazioni sgargianti utilizzate quando l’animale si sente intimorito (e.g. Oedipoda germanica ha il II paio di ali rosso mentre Oedipoda caerulescens blu).

Famiglia Tetrigidae

I tetrigidi sono un gruppo di ortotteri in cui il pronoto (I segmento toracico) è di forma romboidale e si estende fin sopra l’addome a coprire addirittura le ali. Le ali del I paio sono ridotte.

ortotteri
Fig. 1 – Ortotteri rappresentativi. (a) Acheta domesticus, Gryllidae; (b) Decticus verrucivorus, Tettigoniidae; (c) Rhaphidophoridae; (d) Oedipoda caerulescens, Acrididae; (e) Tetrigidae. (nell’ordine, di: Geyersberg, xulescu_g, Gunther Tschuch, Didier Descouens, T137)

Referenze

  • Bellman, Heiko. Guida agli insetti d’Europa, 2019, Ricca Editore, Roma.
  • Brusca, Richard C., et al. Invertebrates – Third edition, 2016, Sinauer Associates, Inc., Sunderland, Massachussetts.
Articoli correlati