La Community italiana per le Scienze della Vita

Mecotteri (Mecoptera)

Panorpidi, bittacidi e boreidi

I mecotteri (Mecoptera) sono un gruppo di insetti di medie dimensioni (1-3cm) che conta circa 600 specie. Secondo recenti studi, questo gruppo risulterebbe parafiletico nei confronti dell’ordine Siphonaptera (quello delle pulci).

I mecotteri sono insetti che abitano luoghi ombrosi e sono tendenzialmente saprofagi (si nutrono di materiale organico in decomposizione) o talvolta predatori attivi o cleptoparassiti di ragni.

Morfologia generale dei mecotteri

L’apparato boccale dei Mecoptera è di tipo masticatore e si trova all’estremità di un rostro. Gli occhi sono composti e ben sviluppati e 3 ocelli sono generalmente presenti. Le antenne sono filiformi.

Le ali sono membranose e presentano talvolta delle macchie scure; alcune specie sono brachittere (le ali sono ridotte e non funzionali al volo) o completamente attere. Le zampe sono deambulatorie e piuttosto allungate; nei boreidi, quelle del terzo paio sono adattate al salto.

L’addome è costituito da 10 uriti, il primo dei quali risulta fuso con il torace. Nei panorpidi maschi, il IX urite è invece ingrossato a formare una struttura caratteristica simile ad un pungiglione. Sono generalmente presenti dei brevi cerci.

Le larve conducono una vita generalmente terricola o fossoria, sono eruciformi e piuttosto simili a quelle dei lepidotteri: una delle differenze più grandi è che le larve dei lepidotteri portano tipicamente 5 paia di pseudozampe, mentre quelle dei mecotteri ne portano 8 (ad eccezione dei boreidi, dove sono assenti). Sul X urite dei Mecoptera è generalmente presente un pigopodio o una coppia di uncini. Le pupe sono exarate.

Famiglie Panorpidae e Bittacidae

I panorpidi sono un gruppo di Mecoptera che comprende le cosiddette mosche scorpione. Il nome deriva dal fatto che i maschi portano una tipica struttura addominale che ricorda il pungiglione di uno scorpione: essa è tuttavia innocua ed è parte dell’apparato genitale. Sia le larve che gliadulti di questa famiglia sono saprofagi e a volte cleptoparassiti di ragni.

I bittacidi sono insetti piuttosto difficili da osservare, a causa della loro distribuzione molto eterogenea. Le zampe del III paio sono utilizzate per afferrare le prede in volo e, per la loro morfologia generale, vengono a volte confusi con alcuni gruppi di ditteri.

Famiglia Boreidae

I boreidi sono un gruppo di Mecoptera tipici dei climi freddi. Le femmine sono tipicamente attere, mentre i maschi portano ali modificate ad uncino utilizzate durante l’accoppiamento. Le zampe del III paio sono adattate al salto. Le larve sono prive di pseudozampe.

mecoptera bittacidae boreidae
Fig. 1 – Un individuo di bittacide (a) e di boreide femmina (b). (rispettivamente di: Jean and Fred, Flickr, CC BY 2.0; Gilles San Martin, Flickr, CC BY-SA 2.0)

Immagine di copertina di gailhampshire, Wikimedia Commons (CC BY 2.0).

Referenze

  • Bellman, Heiko. Guida agli insetti d’Europa, 2019, Ricca Editore, Roma.
  • Brusca, Richard C., et al. Invertebrates – Third edition, 2016, Sinauer Associates, Inc., Sunderland, Massachussetts.
Articoli correlati
Commenta