Il Gurami pigmeo (Trichopsis pumila)

Il Trichopsis pumila, chiamato comunemente Gurami pigmeo, è un piccolo pesce d’acqua dolce nativo del Sud-est asiatico.

Classificazione scientifica:
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Actinopterygii
Ordine Perciformes
Sottordine Anabantoidei
Famiglia Osphroremidae
Sottofamiglia Macropodusinae
Genere Trichopsis
Specie T. pumila
Nomenclatura binomiale
Trichopsis pumila

Analizziamo il Trichopsis pumila

Descrizione

Il Trichopsis pumila supera difficilmente i 4 cm di lunghezza ed è quindi molto indicato per i piccoli acquari. Si tratta di un minuscolo pesciolino che riesce a farsi notare con la colorazione verde-rosso-blu e con la capacità di generare un udibile gracidio sonoro.
Con un’adeguata illuminazione gli occhi brillano d’un blu acceso. Il corpo a forma di freccia e le pinne caudali riflettono un arcobaleno di colori durante il nuoto.

trichopsis-pumila-chantal-wagner-flickr

Dimorfismo sessuale

Distinguere i maschi dalle femmine non è facile sebbene gli individui maschili abbiano delle macchie rosse più marcate lungo la linea del corpo.

Valori consigliati per l’acquario d’allevamento

– T°:  25-28 °C
– pH: 6.0-7.5
-dGH : 5-19

Alimentazione

Si nutre di insetti e invertebrati ma non compete bene per il cibo con eventuali compagni di vasca aggressivi. Non è schizzinoso e accetta volentieri mangimi in fiocchi, cibi vivi o surgelati.

Riproduzione

Può essere indotto alla riproduzione alzando la temperatura e abbassando il livello dell’acqua fino a 15 cm circa. Durante l’accoppiamento il maschio abbraccia la femmina e i loro corpi si intrecciano strettamente. Quando la femmina depone, sia il maschio che la femmina raccolgono le uova con la bocca e le depositano in un nido di bolle creato in precedenza dal maschio.

A questo punto sarebbe meglio sottrarre eventuali altri pesci presenti nell’acquario perché il maschio diventa molto aggressivo nella difesa delle uova fino alla loro schiusa. I piccolissimi pesci appena nati richiedono infusioni microscopiche fino a quando non sono abbastanza grandi per ingurgitare cibo secco.

Convivenza

Anche se non è proprio un santarellino, il gourami pigmeo è abbastanza pacifico nei piccoli gruppi.

Curiosità

Il Trichopsis pumila vive comunemente nelle acque con bassi livelli di ossigeno e ricche di piante galleggianti. Può sopravvivere in questo tipo di ambienti grazie al labirinto, un organo che gli permette di respirare aria dalla superficie.

E’ molto importante evitare forti correnti nell’acquario e garantire al pesciolino una moltitudine di nascondigli. Il Gourami pigmeo richiede inoltre un’illuminazione soffusa e un adeguato spazio tra la superficie dell’acqua e il coperchio dell’acquario affinché gli siano garantite grosse boccate di ossigeno durante le emersioni occasionali.

  • Articolo redatto da Flavio Alunni.
Articoli correlati