La Community italiana per le Scienze della Vita

Il futuro è nei pannelli solari organici

La compagnia tedesca Heliatek ha realizzato nuovi pannelli solari organici in grado di convertire la luce in elettricità con un rendimento da record. L’annuncio è arrivato dal sito ufficiale della compagnia: le nuove cellule fotovoltaiche multi-junction (con diversi tipi di materiale) possono produrre energia con un rendimento del 13.2 %. Adesso l’obiettivo della compagnia è quello di implementare il rendimento fino al 15%. L’Heliatek è un’azienda nata nel 2006 dalla Technical University di Dresda (IAPP) e dall’Università di Ulm. Si avvale di alcuni tra i migliori chimici, fisici e ingegneri sulla piazza, ineguagliabili esperti nel campo dell’optoelettronica e nella sintesi di polimeri di assorbimento.

Le cellule fotovoltaiche appena prodotte agiscono attraverso la combinazione di tre materiali diversi, ognuno dei quali è dedicato all’assorbimento di un determinato spettro della luce solare: il verde, il rosso e tutte le onde elettromagnetiche con lunghezza d’onda tra i 450 e i 950 nm (1 nm = 1 miliardesimo di metro). Il substrato che sostiene la pellicola fotovoltaica è stato realizzato con un materiale plastico estremamente sottile, flessibile ed economico, in grado di adattarsi praticamente a qualunque superficie.

Il risultato appena ottenuto fa ben sperare per il futuro. Infatti nulla impedirà di applicare tra qualche anno la stessa tecnologia nelle automobili che, una volta rivestite con l’innovativo materiale, potranno produrre energia elettrica a basso costo mentre sono parcheggiate.

Il settore dell’elettronica organica è in netta crescita ed è entrato a pieno diritto nel mondo dell’industria grazie al costo di produzione relativamente basso e ai prodotti ultrasottili che riesce a mettere sul mercato. È ancora presto per dirlo, ma l’intero campo dei pannelli fotovoltaici potrebbe subire una rivoluzione senza precedenti grazie alle nuove tecnologie su cui stanno lavorando aziende come la Heliatek. L’entusiasmo cresce a dismisura se si pensa che sono già in via di sperimentazione sottilissime pellicole trasparenti che in un futuro non troppo lontano potrebbero ricoprire i vetri delle finestre oppure i finestrini delle auto di tutto il mondo.

Link utili, pannelli solari organici:

Articoli correlati