Home / Ripassiamo / Fisiologia Vegetale

Fisiologia Vegetale

I polifenoli

polifenoli

I polifenoli, coloranti naturali che contribuiscono all’aroma e al sapore di molti alimenti e bevande, sono  fitochimici che possiedono uno o più anelli aromatici. Essi comprendono: acidi fenolici flavonoidi stilbeni lignine I polifenoli presentano diverse strutture ma hanno almeno un sostituente idrossile (-OH) nella formula.  Per questa caratteristica sono in grado …

Leggi ancora »

Miracolina: la glicoproteina che trasforma l’acidità in dolcezza

miracolina

La miracle berry è una bacca di origine africana che contiene la miracolina: una proteina in grado di alterare temporaneamente la percezione del gusto, ingannando il nostro cervello. Può trasformare una fetta di limone in un dolcissimo dessert.   DESCRIZIONE Si chiama Synsepalum dulcificum ed è una pianta dall’andamento arbustivo …

Leggi ancora »

Cloroplasti, i pannelli solari della natura

Cloroplasti

Le differenze tra la cellula animale e quella vegetale sono molte, sia a livello strutturale che metabolico. Da un punto di vista energetico, la maggiore differenza è data dalla presenza, nella cellula vegetale, di particolari organelli, detti cloroplasti, che svolgono la fondamentale funzione di catturare l’energia contenuta nei fotoni di luce …

Leggi ancora »

Acido Abscissico: Biosintesi ed effetti fisiologici

acido abscissico

L’acido abscissico, o ABA, è un fitormone ubiquitario di natura terpenica. Fu caratterizzato per la prima volta nei fiori di cotone da cui prese in nome poiché coinvolto nella loro abscissione. L’ABA è coinvolto nel mantenimento della dormienza dei semi e delle gemme e nella regolazione delle risposte allo stress …

Leggi ancora »

Etilene: Biosintesi, meccanismo d’azione ed effetti fisiologici

etilene

L’etilene, o etene, è il più semplice degli alcheni. La sua formula chimica è C2H4 . In condizioni standard esiste sotto forma gassosa, è incolore e ha odore dolciastro ed è altamente infiammabile. I numerosi effetti dell’etilene sugli organismi vegetali sono noti dall’inizio del XX secolo, sebbene il riconoscimento dei …

Leggi ancora »

Le gibberelline: Biosintesi, meccanismo d’azione ed effetti fisiologici

gibberelline

Le gibberelline sono una grande famiglia di ormoni vegetali di natura diterpenica. La scoperta dell’acido gibberellico risale agli anni 30′, quando venne purificato da colture di Gibberella fujikuroi, un fungo patogeno responsabile della malattia della pianta sciocca nel riso che, nelle piante infettate, grazie alla secrezione del fitormone, induce l’allungamento …

Leggi ancora »

Le citochinine, i fitormoni della proliferazione cellulare

citochinine

Le citochinine sono i fitormoni della proliferazione cellulare. Furono scoperte per la prima volta negli anni 50 da Folke Skoog nello sperma d’aringa autoclavato sotto forma di artefatto artificiale, la chinetina, mentre negli anni 70′ Letham ne isolò, nell’endosperma immaturo di mais, la prima forma naturale: la zeatina, un’amminopurina N6-sostituita. Ad …

Leggi ancora »

Le Auxine: Biosintesi, trasporto ed effetti fisiologici

auxine

Le Auxine sono i fitormoni che presiedono i processi che guidano la crescita e lo sviluppo degli organismi vegetali, oltre ad essere gli ormoni più abbondanti presenti nelle piante. Tutte le auxine naturali e sintetiche sono strutturalmente simili all’acido indol-3-acetico, la molecola madre di questa classe di fotormoni. L’acido indol3acetico o …

Leggi ancora »

La dominanza apicale e il movimento dell’auxina

dominanza apicale

Nella maggior parte delle piante superiori la gemma apicale in accrescimento inibisce, in diversa misura, l’accrescimento delle gemme laterali, per un fenomeno definito dominanza apicale. La decapitazione del  germoglio apicale ha di solito come risultato la crescita di una o più gemme laterali. Il modello si basa sull’ipotesi che è …

Leggi ancora »