Home / Ambiente e Natura / Ambiente / Precisione Meteo? E’ affidabile? Otto cose che devi sapere
previsioni precisione meteo

Precisione Meteo? E’ affidabile? Otto cose che devi sapere

Precisione Meteo –  Possiamo fidarci? Diciamoci la verità. Un po’ tutti diamo un’occhiata al Meteo prima di organizzare un viaggio, una gita giornaliera, una semplice passeggiata o anche solo per recarci al lavoro o a fare la spesa. Non vogliamo farci cogliere impreparati da pioggia, neve o vento. Vogliamo sapere quanti gradi fa, capire se ci vogliono gli occhiali da sole e così via. Oggi esistono una miriade di siti e relative app che ci dicono perfino Comune per Comune, l’ora. Il Meteo da tempo non è più solo quello della Tv, mostrato da un maresciallo in divisa con la bacchetta. Che mostra una cartina generica dell’Italia e previsioni al massimo per il giorno dopo. Sebbene occorra dire che una maggiore specificità delle previsioni sta comportando un maggiore margine di errore.

Comunque, di seguito riporto otto cose che occorre sapere sulle previsioni Meteo, diramate in occasione della giornata mondiale del Meteo. In modo da consultarle nel migliore dei modi.

Meteo, perché si festeggia una giornata mondiale

Come riporta Il Fatto quotidiano, la Giornata mondiale del Meteo si festeggia il 23 marzo ed è stata istituita dalle Nazioni Unite nel 1971, per ricordare il giorno della fondazione dell’Organizzazione meteorologica mondiale (World meteorological organization, Wmo). Avvenuta appunto un 23 marzo del 1950. Un caso di cooperazione internazionale di successo che oggi ci consente di avere previsioni meteo da ogni parte del mondo.

Differenza tra previsioni Meteo e tendenze Meteo

La prima fornisce  l’evoluzione più probabile del tempo e delle temperature nel breve termine, ovvero entro massimo 4-5 giorni. Dal quinto giorno in avanti l’affidabilità della previsione cala drasticamente e quindi si parla di tendenza meteo. Soggetta appunto a modifiche.

Meteo, così l’indice di affidabilità

L’indice di affidabilità esprime quanto sia probabile la realizzazione di una previsione, che non può mai essere certa al 100 cento perché si basa sull’analisi di un sistema molto complesso come l’atmosfera. A incidere vari fattori, come la distanza temporale rispetto al giorno della previsione e il contesto meteorologico del momento (un tempo già nuvoloso riduce l’affidabilità rispetto al sereno).

Precisione Meteo: In Italia è più difficili

Già, siamo complicati anche in questo. Ciò in quanto abbiamo la presenza sia di mare che di montagne, anche a stretto contatto tra loro. Ma anche per la presenza di valli, laghi e territori di diversa natura e origine. Tutti fattori che creano dei micro-climi. Pertanto, le perturbazioni possono deviare, creando notevoli differenze metereologiche anche a distanza di pochi chilometri.

Meteo può cambiare anche nel breve

Basta anche una minima variazione dei parametri meteo-climatici per avere importanti cambiamenti sulla previsione, anche nel breve termine. Quindi, meglio munirsi di una app e controllare il meteo costantemente, onde evitare brutte sorprese.

Differenza tra Meteo e Clima

A tal proposito può ritornarci utile Noaa, l’agenzia americana per gli oceani e l’atmosfera: “Il clima è ciò che ci si aspetta, il tempo è ciò che si verifica”. Il tempo è ciò che si osserva fuori dalla finestra, se fa caldo, se piove o tira vento. E può cambiare anche nel giro di pochi minuti. Il clima, invece, è una media delle varie giornate che compongono una stagione. Ad esempio, è prassi aspettarsi un clima caldo in estate o piovoso in autunno. Pertanto, il clima si riferisce a periodi più lunghi, il tempo all’immediato.

Si può prevedere il clima?

Per rispondere su questo punto, bisogna sempre legarsi al punto precedente: bisogna avere una visione di lungo periodo. Queste previsioni rispondono a domande tipo “com’è cambiata la temperatura media sulla Terra negli ultimi 50, 100 anni?” oppure “come sono cambiate le precipitazioni in un determinato luogo nel corso del secolo?”, “di quanto si innalzerà il livello dei mari entro fine secolo?”. Pertanto, se il Meteo si basa sulle previsioni, il Clima si basa sulle tendenze, basate a loro volta su cose già verificatesi.

Affidarsi a fonti attendibili

Anche il Meteo è diventato un argomento alla mercé di speculazioni da banner pubblicitari o app maldestre. Il più delle volte più interessate a propaganda o allarmismi anziché ad informare. Meglio affidarsi a pochi siti accreditati, a fonti attendibili. Poi voi stessi verificherete quanto lo siano nel lungo periodo e quanto azzecchino le previsioni. Difficile comunque che lo facciano sempre, per le ragioni esposte sopra. E’ consigliabile consultare almeno 3 Meteo diversi e fare una media.




Riguardo a Luca Scialò

Luca Scialò
Sociologo, Blogger e Articolista su più tematiche

Leggi anche

felci - Pteridium_aquilinum

Le Felci: quando le piante vascolari conquistarono le terre emerse

Nella grande divisione delle Pteridophyta, le Felci ricoprono sicuramente un ruolo di primo piano, tanto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *